Staff

Siamo uno staff di consulenti preparati in grado di dare informazione tecnico scientifica riscontrabile, siamo tecnici qualificati, garantiamo un'Assistenza e un controllo computerizzato innovativo.
Mettiamo a vostra disposizione 20 anni di ricerca , i nostri studi e le soluzioni tecniche, per aiutarvi a conoscere il problema e valutare liberamente come risolverlo.

Ing. Marcello Cuni - Amministratore Unico

"Per tutti coloro che visiteranno questo sito e che spero sapranno trovare delle risposte interessanti alle loro curiosità, mi domando come potrei presentare raccontandomi e raccontare la storia di SorgenteMia, come nasce a quali standard deve corrispondere etc. Ho riflettuto a lungo a tutto ciò, poi ho pensato che infondo sarebbe anche potuto apparire banale e quindi di scarso interesse, cominciare da informazioni come: 

quando sono nato, il percorso di studi, la società, il curriculum e altre notizie che comunque troverete nel sito, perciò ho deciso per una breve sintesi di tutta la mia storia umana e professionale.

Ogni uomo ha una storia da raccontare, dei sogni da realizzare, degli stimoli culturali e ambientali che qualche volta lo fanno essere vittima o protagonista dei sogni medesimi.

Certo che quando ero un bambino e vivevo nelle campagne della Maremma Toscana non pensavo che un giorno avrei inventato SorgenteMia.

Negli anni ’50/’60 nelle campagne non c'era l'acqua potabile nelle case, neppure la luce elettrica, i più fortunati avevano l'acqua di pozzo che si pompava nei depositi sul tetto di casa con la pompa a vento e quando il vento non c'era con quella mano… L'acqua potabile era un problema,la si andava a prendere molto lontano con vari mezzi, con i carri trainati dai buoi dentro le botti di ferro zincato, oppure semplicemente a piedi nelle brocche di rame ricavate dai bossoli dei proiettile di cannoni, testimonianza di una guerra appena finita.

Io ero uno dei fortunati che viveva vicino alla ferrovia, dove vi era una casa cantoniera e l'acqua potabile la portava il treno. Un treno merci a vapore che sbuffava e fischiava con gran fragore facendo stridere i freni quando si fermava per riempire il deposito.

Quando arrivava il treno io ero sempre in prima fila a godermi lo spettacolo con gran curiosità e timore per le sbuffate improvvise di quella macchina infernale che trasportava però un'acqua che tutti dicevano essere buonissima, infatti era l'acqua delle sorgenti Amiatine del Vivo D'Orcia.

Quando mia madre riempiva la brocca di quel liquido prezioso bevevo con avidità e con piacere, pareva essere qualcosa di piu' di semplice acqua nella mente di un bambino.

Poi i tempi sono cambiati rapidamente, è arrivato il progresso, sono cresciuto ho smesso di portare i pantaloni corti, sono andato a studiare in città e ho scoperto l'acqua minerale quella con le bollicine, prima si trovava al ristorante e alla mensa universitaria, poi anche al supermercato da portare a casa, il resto è storia dei nostri giorni.

Non sono passati secoli, solo che il mondo è cambiato rapidamente forse anche troppo, ma nella mia testa quando osservavo la gente che andava a comprare l'acqua mi tornava in mente la mia infanzia e quel treno.

Nel 1980 è cominciata la mia storia d'imprenditore nella città di Roma con i primi depuratori per uso domestico, poi una lunga avventura nel campo industriale ricca di esperienze e di soddisfazioni in Italia e anche all’estero, ma nel 1990 sono tornato a pensare al mio vecchio sogno quello di creare qualcosa di nuovo di originale ma anche rivoluzionario.

Nel giro di pochi anni, eravamo passati dal non avere acqua potabile nelle case ad averla i tutti o quasi, ma ormai nessuno amava più l'acqua del rubinetto e la bontà stava solo nelle bottiglie, solo quella era acqua minerale buona e sicura, la pubblicità ha portato questo prodotto tra i beni primari, tanto da includerla nel paniere dell'inflazione, ma è tutto vero?

Osservando le normative nazionali ed internazionali che regolamentano le acque potabili per esempio si scopre che l'equilibrio minerale di un'acqua potabile ha una banda di oscillazione abbastanza ristretta, le concentrazioni di sostanze ritenute pericolose è molto più bassa rispetto quella riferita alle acque minerali; in alcuni casi alcune sostanze ammesse nelle acque minerali non sono ammesse invece nelle acque potabili.

Come ultimo elemento di riflessione l'aggettivo potabile non compare mai sulle etichette…eppure quello minerale non ha una precisa connotazione di qualità, anche l'acqua del mare è un'acqua minerale, ansi la piu' minerale in assoluto e quindi il problema si complica.

Poche informazioni e sempre approssimative sono circolate riguardo al’ potabile, ma tra quelli che studiavano il problema in teoria, c’ero io che avevo un 'obiettivo pratico: riportare l'acqua potabile al ruolo che gli compete nelle tavole di tutte le persone responsabili. 

Avevo intuito che l'acqua buona non era sufficiente, serviva un prodotto in grado di rendere l'acqua potabile buona di sapore fresca nella temperatura e con le bollicine per essere vincente… Prima che l'idea prendesse forma una sera ne parlai con mia figlia che allora faceva la prima liceo, presi una scatola di cartone dei suoi stivali e gli spiegai la mia idea.

Mentre le parlavo l'idea cresceva nella mia testa e piaceva sempre di più anche a lei, così da una semplice idea piano piano siamo arrivati al primo prototipo del prodotto e a darle il nome SorgenteMia. Risparmio a chi ha la pazienza di leggere tutti i dettagli e le difficoltà della realizzazione di questo progetto, certo è che all'inizio non ha incontrato molti favori ,molti hanno dubitato del mio equilibrio mentale e quando mi rivolgevo agli istituti di credito ottenevo sempre effetti contrari a quelli sperati. Certe volte però Quando un'idea è buona e hai la determinazione necessaria per realizzarla come nel mio caso, si può anche riuscire ad affermarla, e se oggi siamo qui a raccontarla è anche per quelli che vorranno mettersi alla prova.

SorgenteMia è una bella realtà, una scelta vincente che ha dimostrato il suo indiscutibile valore, coniugando salute risparmio e ritorno ecologico stimabile in migliaia di tonnellate di bottiglie in plastica (Pet)non prodotte, senza considerare il vantaggio derivante dal risparmio di migliaia di chilometri per il trasporto relativo alla distribuzione. 

Dal 1996 quando è stata brevettata SorgenteMia ne ha fatta di strada! 

Sono fiero di aver sviluppato un'idea di gran valore applicativo oggetto di molte imitazioni ma il mio impegno non è ancora finito, so che gli esami non finiscono mai " ...

Informazioni aggiuntive